Vuzix M100 Smart Glasses

Occhiali per Realtà Aumentata – Parte 2

Continua il viaggio alla scoperta dei migliori occhiali per Realtà Aumentata presenti sul mercato. Venite a scoprirli insieme a noi.

Seconda parte di questo nostro excursus sui visori per realtà aumentata. Come avete avuto modo i leggere nei nostri precedenti articoli sugli AR Glasses e sull’utilizzo della AR per la tecnica, gli occhiali per realtà aumentata costituiscono uno strumento eccezionale per aumentare, è proprio il caso di dirlo, l’efficienza di questa già rivoluzionaria tecnologia. Pronti? Via!

Vuzix M100 Smart Glasses

Vuzix M100 Smart Glasses

Il Vuzix è probabilmente il competitor più conosciuto dei Google Glasses. Nato inizialmente come strumento per tecnici, è ora disponibile anche per il mercato consumer (quindi montato su normali occhiali invece che occhiali di sicurezza). Primo della famiglia degli Smart Glasses di Vuzix (entro la fine del 2016 usciranno le versioni M300 e M3000), è disponibile nello store ufficiale a circa 1000$.

Il sistema operativo degli M100 è basato su Android, e funziona con un selezionato gruppo di applicazioni scaricabili dal sito ufficiale o dallo store apposito. Il dispositivo viene fornito già con un set di app preinstallate, tra cui un registratore audio, app fotografica, una galleria per le immagini e un lettore di codice a barre. I controlli sono principalmente vocali o tramite pulsanti hardware presenti sul dispositivo. E’ possibile utilizzare il proprio smartphone Android come mouse e tastiera virtuale.

Chiudiamo con le specifiche hardware: fotocamera da 5 Mp, registrazione video a 1080p, Bluetooth, 802.11 b/g/n Wi-Fi, batteria con 6h di autonomia (a display spento però), 4GB di memoria interna, GPS integrato.

Recon Jet

Recon Jet

Potremmo definirli gli “Smart Glasses per sportivi”. Anzi, possiamo affermare con tranquillità che la soluzione di Recon è proprio pensata per gli atleti che vogliono tenere tutti i dati delle proprie sessioni d’allenamento a portata di occhi. L’apparato dotato di display e fotocamera è montato su un occhiale con lenti polarizzate, perfette per chi svolge attività sportive al calar del sole. Il prezzo? Si parte da 499 dollari.

E’ possibile collegare gli occhiali al proprio smartphone (iOS e Android) per poter leggere messaggi e chiamate direttamente su schermo. Vista la natura del dispositivo, sono supportate le app dedicate all’attività sportiva. Curiosa invece la mancanza di un supporto nativo ai comandi vocali (in realtà possibili, vista la presenza di un microfono). La posizione ufficiale di Recon è la seguente: “le persone utilizzeranno il dispositivo in esterna, farsi sentire con il vento che ti soffia in faccia potrebbe essere problematico”. Siete d’accordo?

Anche qui, chiudiamo con le specifiche: camera HD, Bluetooth 4.0, ANT+, 802.11 b/g/n Wi-Fi, batteria con 6 h di autonomia, 8GB di memoria interna, GPS. Presenti anche i principali sensori: accelerometro, giroscopio, magnetometro, sensore di pressione e sensore infrarosso.

Optivent ORA-2

Optivent ORA-2

Evoluzione del precedente ORA-1, gli occhiali ORA-2 possono lavorare come un dispositivo Android a se stante, eliminando la necessità di collegarle ad un dispositivo. Sarà infatti possibile eseguire le app direttamente sull’occhiale. Costo 699€.

Interessante la tecnologia “Flip-Vu©”, che consente all’utente di togliere il display dal proprio campo visivo, eliminando ogni distrazione. Degno di nota anche il “Clear-Vu©” che rende il display altamente trasparente, garantendo la possibilità di vedere “attraverso” il contenuto virtuale.

Le specifiche: camera 5Mp, Bluetooh e Wi-Fi, lenti fotocromatiche, sensori (giroscopio, accelerometro e bussola), batteria da 1200 mAh.

Glass Up

Chiudiamo questa puntata con gli occhiali per AR più semplici ed economici del gruppo. Non c’è alcuna telecamera frontale (quindi nessuna possibilità di creare foto o video) e il display integrato è monocromatico. Lo scopo di questi occhiali è uno e uno solo: visualizzare le informazioni direttamente al centro del vostro campo visivo: email, messaggi, tweet e aggiornamenti Facebook. No, non è possibile rispondere. Il dispositivo deve poi essere obbligatoriamente accoppiato ad un dispositivo iOS o Android (ancora incerto il supporto a Windows Phone). La pagina dei preorder non è al momento disponibile, ma il prezzo si aggira attorno ai 300$.

Sul sito dello sviluppatore promettono l’uscita di ulteriori app per aumentarne le funzionalità, ma ancora non è possibile visionare nulla. Certe funzionalità sembrano però fuori portata, vista la mancanza di una fotocamera frontale e microfono. Il dispositivo è dotato di un touchpad che al momento non è attivo, ma può essere supportato dagli sviluppatori.

L’hardware: Bluetooth LE, batteria con un giorno di autonomia, accelerometro, bussola, sensori di luce ambientale, altimetro.

Conclusioni

Concludiamo qui questa seconda puntata dedicata agli occhiali per Realtà Aumentata. I modelli presentati oggi sono meno performanti rispetto a quelli descritti nel precedente articolo. Ma le caratteristiche comunque all’avanguardia e il prezzo decisamente più abbordabile, ne fanno uno strumento da tenere in dovuta considerazione.

Se invece volete ulteriori informazioni sulla Realtà Aumentata, proseguite la lettura e andare alla nostra pagina dedicata.

Alla prossima puntata!

Fondatore e sviluppatore software di Urkin. Conosce C++/C#/Java/Javascript e Unity. Da sempre appassionato di videogames e musica.

Sonic the Hedgehog – Retrospettiva – Parte 4

Ciao a tutti e bentornati alla retrospettiva sul nostro Sonic! Oggi parliamo di due episodi della serie poco conosciuti. Riscopriamoli insieme!
LEGGI

Cagli’s Wallgame

Si comincia!
LEGGI

RES PublicA parte con Fossombrone

Fossombrone attiva RES PublicA
LEGGI
Microsoft HoloLens

Occhiali per Realtà Aumentata

Vi proponiamo una rassegna dei migliori occhiali per Realtà Aumentata disponibili (o presto disponibili) sul mercato.
LEGGI
Shares